21 maggio 2013

Banana & Cranberries Granola

Cosa c'è più bello della colazione? Soprattutto per chi come me è la prima cosa che incontra la mattina. Mi alzo dal letto, scendo le scale, vado in cucina, metto il bollitore a fiorellini sul fornello, preparo la mia ciotola (o la tiro fuori dal frigo se si tratta di overnight oats arricchito da maca e altri "dopanti"), lavo la frutta, la metto su un pezzo di carta da cucina di fianco alla ciotola, preparo la bustina di tè (sto finendo la mia scorta di tè keniota, accidenti...mamma quando torni in Kenia?? :D ), aggiungo un pizzico di stevia e verso l'acqua bollente. Se mi ricordo spremo mezzo limone in un bicchiere, lo riempio per metà di acqua bollente e per metà di acqua a temperatura ambiente e lo bevo per primo.
Mi vedo fra 10 anni a preparare la colazione per tutta la famiglia (un uomo, due pargoletti e perché no un cagnolino e un paio di gatti :P), imbandire la tavola con tante cose buone (pane fresco, marmellata, latti vegetali appena fatti, frutta fresca, granole, biscotti, plumcake, pancakes...)...ma nel frattempo mi godo le mie colazioni in solitudine, sperando che arrivi la bella stagione che mi permetta di consumarla sul balcone, insieme agli uccellini che si sfamano di semini di girasole che mettiamo a loro disposizione e al sole che sbuca sulla sinistra.

Ispirata da Green Kitchen Stories
Ingredienti per 4 cups e mezzo (1 litro e 125ml) :
2 cups di fiocchi d'avena - 200 g
3/4 cup di fiocchi di riso integrale - 95 g
1/4 cup di crusca - 15 g
1/2 cup di mandorle tritate molto grossolanamente (o tagliate al coltello) - 70 g
1/8 tsp stevia*
1 pizzico di sale integrale
3 tbsp di olio di cocco - 46 g
2 tbsp di sciroppo di riso - 50 g
2 banane mature - 190 g
1/3 cup di cranberries essiccati - 40 g

Accendete il forno a 200°. Mescolate i fiocchi, la crusca, le mandorle, il sale e la stevia. In una ciotola a parte schiacciate con una forchetta le banane con olio di cocco e sciroppo di riso. Unite la purea così ottenuta agli ingredienti secchi (utilizzate una bella scodella grande!) e mescolate con le mani impastando per bene affinché tutto sia omogeneamente umido.
Spargete il composto su una teglia rivestita da carta forno, infornate e abbassate la temperatura a 180°. Mescolate la granola ogni 5 minuti con una spatola o un cucchiaio di legno, fino a che non la sentirete un po' asciutta (tra i 20 e i 30 minuti in totale). Attenzione ai bordi, tendono a bruciarsi in fretta!
Sfornate, aggiungete i cranberries, date una leggera mescolate e lasciate raffreddare per bene. Mettetela in un vaso ermetico e conservatela in un luogo fresco e asciutto. Usatela nel latte vegetale, con lo yogurt di soia, sul gelato o dove più vi garba.

* La stevia in commercio non è tutta uguale, può essere più o meno tagliata con altri ingredienti, risultando più o meno dolcificante. Quella che utilizzo io è piuttosto concentrata!

4 commenti:

  1. Adoro la granola!
    Il problema è che mi finisce subito... ma proprio subito! Nel senso che appena fatta ne mangio un sacco sbocconcellandola, poi per metterla nel vasetto mangio quella che non entra... e alla fine ne resta giusto per fare 1 colazione in due :-)
    Ma quanto è buona!!!?

    RispondiElimina
  2. La adoro!ma mi dura sempre troppo poco...nel weekend provo la tua versione così me la porto nella settimana-studio-relax al mare =)

    RispondiElimina
  3. Avevo visto la ricetta base di questa banana granola da Green Kitchen Stories e me ne sono innamorata, l'ho provata subito subito tale e quale come la fanno loro, ma vedo che si presta benissimo a tante modifiche, devo cimentarmici pure io perchè la prima "batch" è già finita (in 4 giorni x 2 persone affamatissime a colazione!) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I miei batch invece durano sempre troppo :( e io mi stufo in fretta...

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.